Il negozio online e l'officina personalizzata funzionano normalmente. Spediamo in tutto il mondo come al solito. I negozi di pietra sono chiusi. Siamo consapevoli della gravità della situazione. Grazie per il vostro sostegno!
Burattinai cechi sotto l'occupazione nazista

Burattinai cechi sotto l'occupazione nazista

Gli eventi storici del 1938, quando l'accordo di Monaco portò allo scioglimento della Repubblica Cecoslovacca e, nella primavera del 1939, all'occupazione di tutte le terre ceche da parte della Germania nazista, insieme al conseguente scoppio della seconda guerra mondiale, ebbero un profondo effetto su tutta la nazione ceca.

Lo scetticismo e la disperazione iniziali furono presto sostituiti da una determinazione nazionale a non sottomettersi alle pressioni degli occupanti tedeschi e proteggere l'identità nazionale minacciata, specialmente nel campo della cultura nazionale e delle arti. Inutile dire che questa nuova situazione ha avuto conseguenze anche per il teatro di figura ceco. Con l'annessione delle regioni di confine, il burattinaio ceco ha perso quasi un quarto dei suoi teatri di marionette. Il fuorilegge dell'organizzazione Sokol nel 1940 ebbe un effetto particolarmente duro sul burattinaio ceco, poiché la sua componente marionetta era uno degli elementi più attivi del burattinaio ceco in quel momento. Una caratteristica notevole del periodo di occupazione fu un risveglio dell'interesse pubblico per le produzioni dei burattinai popolari.

Questo fenomeno era legato all'enorme rinascita dell'interesse per la cultura popolare, in cui la nazione minacciata percepiva le sue radici culturali. I discendenti di Matěj Kopecký, in particolare Antonín Kopecký, i Maisners, Dubskýs e altri burattinai popolari hanno ricordato agli spettatori la rinascita nazionale, quel periodo importante della storia ceca, con le loro rappresentazioni patriottiche, e hanno trovato un pubblico riconoscente, anche nelle città con un teatro sviluppato cultura.

L'attività di Josef Skupa e della sua compagnia di viaggi occupano una posizione unica nella storia del teatro di figura ceco del periodo. Già nella seconda metà degli anni '30 Skupa stava tentando di reagire al crescente pericolo del fascismo. All'inizio dell'occupazione scrisse insieme a F. Wenig, una commedia allegorica Merry-go round with Three Floors in cui satirava i disegni occupazionali di Hitler nella figura prepotente della signora Drbálková (Mrs Gossip). Altre commedie allegoriche: Bouquets (1939), Lunga vita al domani (1941) e Miracles Today and Tomorrow (1942) furono scritte per la compagnia di Skupa da J. Malík con lo pseudonimo di Ji? Í Kubeš. Centinaia di rappresentazioni di queste opere sono state viste da migliaia di spettatori, che hanno compreso appieno il loro simbolismo. Con le sue commedie, in cui persino Spejbl e Hurvínek furono in qualche modo alterati perché anch'essi erano diventati vittime dei tragici eventi storici, Skupa ha ridato al suo pubblico una fede restaurata nel futuro.

Gli spettacoli del suo teatro divennero silenziose dimostrazioni di patriottismo e determinazione a continuare a resistere alle potenze occupanti. La Gestapo ha reagito contro questo nel gennaio 1944 arrestando Josef Skupa e sciogliendo la sua azienda. Gli eventi bellici del 1945 in alcuni paesi paralizzarono completamente l'attività anche dei teatri di marionette. Solo pochi teatri, ad es. Il regno delle marionette di Praga della compagnia di handpuppet PULS, hanno potuto suonare quasi fino agli ultimi giorni della guerra. Molti burattinai, tuttavia, si stavano già preparando a rinnovare le loro attività una volta terminata la guerra. La tendenza prevalente del pensiero era che nel dopoguerra fosse necessario garantire la crescita del burattinaio ceco, in primo luogo formando nuove organizzazioni e soprattutto regolamentando il teatro delle marionette e mettendolo così su un piano di parità con le altre forme teatrali.


Era ovvio per molti burattinai dilettanti che i principali teatri di marionette avevano già raggiunto un livello tale che gli statuti amatoriali avrebbero limitato la loro ulteriore crescita, e quindi il loro sviluppo futuro dovrebbe essere quello di concentrarsi esclusivamente sulla creazione di teatri di burattini professionali - lo sviluppo di Skupa ´s teatro sostenendoli pienamente in questa opinione. Così hanno iniziato a prepararsi per questi cambiamenti. La fine della guerra segnò così la fine della fase del burattinaio amatoriale, che durava da più di mezzo secolo. Con la loro ricerca, sperimentazione e risultati del loro lavoro, i burattinai dilettanti della prima metà del XX secolo avevano adempiuto al loro compito storico: avevano aperto la strada al teatro di marionette ceco per entrare in una nuova fase di sviluppo in cui nel post -gli anni della guerra il testimone è passato ai burattinai professionisti.


Author: Alice Dubská, Czech Puppet Theatre over the Centuries

Pin it
Accetti i cookies? 
Si , grazie.